Halloween, una festa dalle origini lontane.

Halloween è una festa celtica, celebrata la notte tra il 31 ottobre e il 1 novembre.

Il nome di questa festività è legato alla festa celtica di Samhain, nell’arcipelago britannico. Questo nome deriva dall’antico irlandese e significa “fine dell’estate”. Infatti, secondo il calendario celtico di 2000 anni fa, l’anno nuovo iniziava il 31 ottobre.

A partire dal ‘800 la festa si diffuse negli USA,  soprattutto a causa della forte immigrazione irlandese, di quegli anni. Fino a diventare, nel XX sec. una delle festività principali statunitensi.

La Chiesa cattolica, rispose con l’istituzione della festa di Ognissanti nel ‘840; in modo da creare una continuità con il passato e distogliere l’attenzione su questa festa, considerata satanica.

L’usanza di questa festa si è poi diffusa, in altri Paesi, con varie manifestazioni, sfilate in costume e feste per bambini; fino ad arrivare persino in Italia.

 

Halloween

 

 

Origine del nome

Le origine di questo nome sono un pò controverse, quelle principali sono 2.

Halloween è una variante del nome scozzese “All Hollows’ Eve”, che in scozzese antico significa ” Notte di tutti gli spiriti sacri”; cioè la vigilia di Ognissanti.

Secondo altri studiosi, l’origine andrebbe ricercata, nel racconto del personaggio di Jeck-o’-lantern. Condannato dal diavolo a vagare per il mondo, di notte, con la sua lanterna. Siccome in inglese scavare si dice “hollowing”, da quì deriverebbe il nome di Halloween.

 

 

Simboli di Halloween

La simbologia di questa festa è legata all’occulto e alla morte, il cui simbolo è la zucca intagliata di Jack-‘o-lantern.

Oggetti e simboli, associati a questa festa, si sono creati con il passare degli anni. I temi ricorrenti sono la morte, l’occulto, il male e i mostri; mentre i colori tradizionali sono il nero, il viola e l’arancione.

Il simbolismo di Halloween, deriva da costumi nazionali, opere letterarie gotiche, horror e da film dell’orrore. Prevalgono elementi autunnali come zucche, bucce di grano e spaventapasseri, ma non mancano mostri e streghe.

La tradizionale zucca intagliata, nasce negli USA nel 1837 ed era associata al tempo del raccolto. Solo nella metà del ‘900 fu associata nello specifico a questa festa.

 

 

Leggenda irlandese dalla quale deriva  il simbolismo della zucca

Jack Oldfield era un fabbro astuto, avaro e ubriacone. Una sera al pub, incontrò il diavolo e a causa del suo stato di ebrezza, la sua anima era già persa. Jack, astutamente chiese al diavolo di trasformarsi in una moneta, in cambio di un ultima bevuta, gli avrebbe promesso l’anima. Così, molto astutamente, mise il diavolo nel borsello, accanto a una croce d’argento, in modo da non farlo trasformare. Per farsi liberare il diavolo gli promise, che per i 10 anni seguenti, non si sarebbe preso la sua anima; così lo lasciò andare.

Trascorsi i 10 anni, il diavolo tornò da Jack, che gli chiese di raccogliere una mela dall’albero, come ultimo desiderio. Per impedire che il diavolo scendesse dal ramo, incise una croce sul tronco. Dopo una lunga discussione, raggiunsero un accordo: in cambio della libertà, il diavolo avrebbe dovuto risparmiare Jack dalla dannazione eterna.

Alla sua morte venne lasciato girovagare, come anima tormentata. Quando Jack osservò, che era freddo e buio, il diavolo gli tirò una rapa e un tizzone ardente. Jack posizionò il tizzone all’interno della rapa, precedentemente scavata e cominciò a girovagare, per cercare un luogo dove riposarsi.

Visto che in America erano molto ricchi di zucche e queste erano più grandi e comode da intagliare; presero il posto delle rape.

 

 

“Dolcetto o Scherzetto?”

Un usanza di Halloween è quella dei bambini, che mascherati, vanno di casa, in casa a chiedere dolci e caramelle, con la domanda “Dolcetto o Scherzetto?”.

La parola “scherzetto” (in inglese trick) è una sorta di minaccia ai padroni di casa e alle loro proprietà, se non viene dato loro alcuno dolcetto. In Inghilterra, esiste proprio una filastrocca, che viene insegnata ai bambini, fin dalle elementari.

“Trick or treat, smell my feet, geve me something good too eat”.

 

Origini dell’usanza

In Irlanda e in Gran Bretagna, nel tardo Medioevo, usava mascherarsi, per andare a fare l’elemosina. Per il giorno di Ognissanti, la gente povera, si travestiva e andava casa per casa a chiedere cibo, in cambio di preghiere per i morti dei benefattori.

Per molte religioni cristiane, le origini di Halloween sono strettamente legate alla magia, alla stregoneria e al satanismo; quindi considerano questa festa una via di perdizione, nella vita delle persone e soprattutto dei bambini.

Mentre nel neo paganesimo, Halloween è considerata una festa sacra o religiosa; tutti i paesi cattolici la considerano una festa satanica.

In Italia, nel celebrare la commemorazione dei morti, tradizione vuole, che i primi cristiani, vagabondassero per i villaggi, chiedendo di avere un dolce chiamato  “pane d’anima”; in cambio di preghiere ai defunti del benefattore. Tradizione che ricorda quella celtico-pagana. Infatti in molte città e paesi italiani, ci sono diverse usanze, che riguardano questa festa e ricordano, proprio le tradizioni celtiche.

 

 

 

In questo Tutorial impariamo a costruire una zucca in cartapesta.

 

Luluocchineri.

Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo con i tuoi amici e lascia un commento quì.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: