Riciclo plastica: Il Plarn

Plarn…..Che cos’é, come si fa e a che cosa serve????

Oggi voglio parlarvi del plarn…! Che cos’è, vi chiederete??? Stessa domanda, che mi sono fatta io, guardando un video su You Tube.

Plarn, letteralmente sarebbe, plastic yarn; che in italiano significa, filo di plastica!!! Si tratta di riciclo plastica; tagliando i sacchetti in modo da creare un filo, da poter intrecciare con l’uncinetto.

Con questa tecnica, si possono ottenere dei piccoli cestini; comodissimi da usare in bagno, perché, essendo in plastica sono impermeabili e facili da lavare. Dovrete solo intrecciare il fondo, con un uncinetto più piccolo, in modo che sia più rigido e resistente e potete usare lo schema che preferite.

Come riciclare le buste di plastica , per fare il Plarn
Riciclo plastica: Il Plarn

Io con l’uncinetto, diciamo che me la cavo; non sono espertissima! Ma anche con i punti base, si possono realizzare cose veramente carine e interessanti.Come vi dicevo, io ho provato con i cestini per il bagno  e li trovo veramente comodi e pratici, in quanto si sciacquano facilmente e si possono utilizzare anche nel box doccia.

Ho fatto alcune prove, anche per delle borse e quella piccolina, che vedete in foto è venuta bene; ma se avete intenzione di realizzare qualcosa di più grande, (tipo borsa da mare) vi consiglio, una struttura con un materiale diverso; in quanto con il peso la plastica tende a lasciarsi andare e la borsa si deforma notevolmente!

I MATERIALI:

Avremo bisogno, di buste di plastica e un paio di forbici; per ottenere vari colori, basterà recuperare sacchetti colorati. Io preferisco usare i sacchi grandi, quelli industriali, perché sono più resistenti e il filo viene più lungo; ma anche le classiche buste vanno benissimo, basterà fare il filo un pò più spesso.

 

 

PROCEDIMENTO:

  • Prendiamo il nostro sacchetto e pieghiamolo, per bene, a metà; poi di nuovo a metà, assicurandoci che non ci siano pieghe all’interno.
  • Tagliamo il fondo e se avete sacchetti normali, tagliate anche i manici
  • Riapriamo il sacchetto, stendiamolo per bene e pieghiamolo in 2 parti, ma sta volta non esattamente a metà, ma lasciamo un bordo di 3-4 cm
  • Pieghiamo di nuovo a metà (lasciando sempre il nostro bordo) fino ad ottenere una striscia di plastica rettangolare.
  • Tenendo il bordo singolo verso l’alto, andiamo ad applicare dei tagli verticali, sulla nostra striscia di plastica; senza però arrivare fino in fondo, ma fermandoci al nostro bordo piè sottile. Come vedete dalla foto.
Come riciclare le buste di plastica per creare il plarn
Riciclo plastica: il Plarn
  • La distanza dei nostri tagli verticali, andrà a determinare lo spessore del nostro filo; ovviamente cercate di fare ogni striscia più o meno della stessa misura (circa 2-3 cm)
  • Ora andiamo a srotolare le nostre strisce e stando attenti a non rompere la plastica, andiamo ad aprire il nostro sacchetto. Il risultato, sarà simile a una spina di pesce, come vedete in foto.
Come riciclare le buste di plastica e creare il plarn
Riciclo plastica: il Plarn
  • Prendiamo le forbici ed andiamo ad applicare dei tagli in diagonale, facendo il primo capo del nostro filo
  • Continuiamo a tagliare in diagonale, per tutta la lunghezza, fino ad arrivare alla fine del nostro sacchetto

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • Ora avremo ottenuto il nostro Plarn, non ci rimane, che arrotolarlo come se fosse un gomitolo.
  • Uncinetto in mano e buon Riciclo Creativo a tutti!

 

 

Per capire meglio, vi lascio anche il video tutorial, preso dal mio canale Luluocchineri:

 

 

 

 

Date spazio alla vostra fantasia e realizzate tanti cestini colorati, riciclando i vostri sacchetti!

Per altre idee di Riciclo Creativo segui questo link

 

 

 

Luluocchineri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: