Rosa, colore femminile per eccellenza

Rosa, colore femminile per eccellenza

Il colore rosa è il colore femminile per eccellenza, ma non tutti sanno, che non è sempre stato così! Nell’antichità era indossato prevalentemente dagli uomini, in quanto considerato rosso. Il rosso, infatti è da sempre, simbolo di forza e virilità. L’assegnazione di questo colore al mondo femminile avvenne, in modo definitivo solo a partire dagli anni ’50.

Anche se non ci facciamo caso, questo colore è molto presente in natura; infatti molti animali sono rosa e i più rappresentativi sono il fenicottero e il maiale.

Il rosa è una miscela tra rosso e bianco e per questo rappresenta il compromesso. Il bianco ammorbidisce il rosso, che è associato alla passione; così il rosa diventa espressione di tenerezza. Il rosso è energia, il rosa sensualità. Ne esistono molte sfumature: i rosa più accesi, sono espressivi e stimolanti, mentre i toni pastello sono calmanti, più femminili e innocenti.

Questo colore aiuta la pace interiore e la serenità, migliora l’umore e libera la mente dai pensieri negativi. E’ simbolo di amore, ma non quello passionale, bensì quello tenero, fatto di coccole e comprensione. E’ associato al Chakra del cuore, che si trova al centro del petto, proprio sopra di esso. Se questo chakra è bloccato significa sentimenti repressi e difficoltà nell’ambiente sociale; mentre se è attivo porta equilibrio tra mente, corpo e anima.

 

 

Simboli: società, cultura e religione

 

In Oriente, il rosa è il colore maschile per eccellenza, mentre il blu è associato al mondo femminile. In Occidente è diventato l’opposto.

Nell’arte è il colore rappresentativo del Rococò, stile ornamentale del primo ‘700.

In liturgia è segno di anticipazione.

Nella nostra società rappresenta e segnala il mondo femminile.

Nell’interpretazione dei sogni, il rosa rappresenta, bisogni e desideri segreti.

In psicologia è simbolo di speranza e suscita sicurezza e ottimismo per il futuro.

Il rosa trasmette amore, protezione e affetto; simbolo di giovinezza, esprime molto bene un amore appena nato. Indica romanticismo, fascino, bellezza, dolcezza, femminilità, delicatezza, tenerezza, raffinatezza e calma.

 

Rosa

 

 

 

Persone che amano il rosa

Se ami questo colore, probabilmente sei una persona gentile, affascinante, amichevole e un pò giocosa. Sei una persona che trasmette tranquillità, pensa prima di agire, ha una grande apertura mentale e voglia di collaborare con gli altri.

Le persone che amano il rosa sono intuitive, sofisticate, educate, riservate e calme; tendono a prendersi cura degli altri e sono molto sensibili. Capaci di grandi amori, donano tutto loro stessi al partner e hanno il forte desiderio di comprenderlo. Preferiscono ambienti sereni e amano stare con persone che esprimono tenerezza.

 

 

Persone che rifiutano il rosa

Chi non predilige questo colore, ha paura di aprirsi agli altri, è molto chiuso in se stesso e non ama i rapporti interpersonali. Ha paura di mostrare il suo lato debole, per paura di essere ferito; portando molte volte la persona ad essere più arida e dura. Diffida della sensualità, preferendo la ragione.

 

 

Cromoterapia

Il colore rosa favorisce la riduzione dell’aggressività e quindi la pace interiore. Ridà il buon umore, aiutando a combattere la depressione. Questo colore ci allontana dalla solitudine, trasformandoci in persone sensibili, attente al prossimo. Simbolo di speranza, da senso di sicurezza e ottimismo verso il futuro. E’ un colore positivo, che calma gli istinti primitivi, attenua rabbia ed aggressività.

 

 

 

Abbigliamento

Come già accennato, nell’antichità era indossato anche dagli uomini, perchè considerato una tonalità di rosso, il quale era simbolo di forza. Mentre il blu veniva associato al velo della Vergine, per cui indossato più dalle donne.

Dagli anni ’30 gli uomini, iniziarono ad indossare colori più scuri, per andare al lavoro. Così i colori scuri, vennero associati all’ambiente lavorativo, quindi maschile. Mentre i colori chiari, rimasero legati alla vita famigliare e casalinga. Solo negli anni ’50 si ebbe una precisa assegnazione dei colori al sesso. Il rosa come sinonimo di femminilità e mondo femminile, mentre il blu fu associato al mondo maschile.

Uno dei primi riferimenti dell’attribuzione del colore al sesso, si trova in “Piccole Donne”, con un fiocco rosa associato ad una bambina.

 

 

Conclusioni

Simbolo di femminilità ed eleganza per eccellenza, il rosa trasmette serenità e calma. Aiuta a combattere la depressione, indicato per le persone troppo chiuse in se stesse, che vogliono cercare di aprirsi agli altri.

Il rosa calma e riduce l’aggressività, per questo è adatto come colore della camera da letto.

 

 

Per sapere di più sulla teoria del colore leggi questo articolo:

“I colori: significato e psicologia per capire meglio noi stessi”

 

 

Un commento su “Rosa, colore femminile per eccellenza

Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo con i tuoi amici e lascia un commento quì.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: